BLOG EMERGENTI

Simone Vezzani, arte del futuro

Quale luogo per rendere un’opera veramente fruibile se non utilizzare il social più usato di oggi. Simone Vezzani non si definisce artista ma fa del suo profilo instagram una vera e propria galleria di opere digitali. La dinamicità dei suoi video non ha confini e tiene l’osservazione incollato allo schermo.

• Di cosa ti occupi nella vita? In che settore lavori?

Sono un 3D artist, per la precisione un 3D general artist. La mia figura è il “tuttofare” del 3D. Nelle compagnie grosse e strutturate, quelle che si dedicano alle grosse produzioni, esistono figure come me dedicate e specializzate per ogni singolo ambito del 3D (illuminazione, animazione, texture, materiali, ambienti, modelli, ecc…). Di solito la mia figura non ha una specializzazione particolare in nessun ambito, ma ha una conoscenza generale media di ogni cosa, e riesce a gestire in autonomia un progetto completo o dare una mano in caso di necessità alle figure specializzate. Lavoro da 2 anni per una start-up di Modena che ha come core la realizzazione di opere ed installazioni artistiche, oltre che a fornire servizi a 360 gradi dedicati al 3D.

• Perché hai deciso di focalizzare le tue opere solo su il social IG?

Le persone vedono tutti i giorni queste cose, il 3D, i VFX abbinati al cinema. Ormai ci siamo abituati… non riusciamo più quasi a distinguere quello che è reale da quello che non lo è. Si sta iniziando veramente ad abusare di questa tecnica e non è più così speciale come lo era anche solo 15/20 anni fa. Ora mi viene in mente Space Jam, avevo 7 anni quando è uscito. Non ho idea di quante volte abbia rivisto quel film. Ecco, quello, a quei tempi era speciale ! Ora invece vai al cinema, ti esplodono 5 astronavi nello spazio in 5 secondi ed è tutto normale. E’ un po triste. Uso Instagram perchè è di tutti e tutti vi hanno accesso in qualsiasi momento. È la piattaforma più adatta perchè lì solitamente non ti aspetti di vedere queste lavorazioni. Ti spiazza. Di solito lo apri per cercare foto di amici, cantanti, blogger o fitness model. Non sei preparato ad un video in 3D e questo, per quei 10-20 secondi, rende tutto un po speciale come 20 anni fa.

Possiamo definire i video come il frutto di una ricerca artistica oppure si tratta di un una passione legata all’informatica che ha poi preso una piega vicina alla digitalart?

Sinceramente ancora non saprei definire cosa faccio, davvero. Quello che faccio viene definita digital art, c’è poco da dire, ma sicuramente io non sono un’artista. Non ho una formazione artistica e sono veramente poco formato in materia. Sono sempre stato appassionato di videogiochi. Ho sempre giocato troppo da bambino. Ero il nerd della situazione. Questa passione si è poi trasferita ai software di grafica e poi ai software 3D. Credo che quello che sto facendo sia semplicemente inseguire e aggrapparmi fino alla fine alle mie passioni, indipendentemente da quello che mi succede intorno.

 

• Quanto tempo di lavoro c’è dietro ad un video e da cosa trai ispirazione per i tuoi video?

Solitamente impiego dalle 2 alle 4 settimane per fare un video. Più passa il tempo, più tempo ci metto. Sto diventando troppo autocritico e devo smetterla. Comunque si, sono lavorazioni complesse e lunghe. Per il motivo che spiegavo prima, queste cose di solito sono fatte da un team di persone. Fare tutto da solo (e nel tempo libero…) allunga di tantissimo il processo, anche per un singolo video di 10-15 secondi. Solitamente l’ispirazione arriva sia sul momento che col tempo. Mi piace osservare le cose, guardare ambienti o situazioni di tutti i giorni e riprenderle. Senza tanti pensieri, se mi piace la riprendo. Spesso e volentieri l’idea arriva sul posto, ma capita anche che arrivi sfogliando vecchi video, anche a distanza di anni.

• Come fai a modificare i video per far nascere le opere?

Una volta che ho ripreso il video inizio con la ricostruzione della scena 3D. È una parte manuale e non automatizzata molto delicata (e noiosa…) ma fondamentale per la buona riuscita del progetto. Questo mi permette di ricreare fedelmente ombre e luci su pareti e corpi, oltre che di poter inserire nella scena elementi extra. Poi inizio con l’aggiunta dell’effetto o elemento 3D. Di solito uso delle simulazioni, e qua entra in gioco il PC. Tutte le simulazioni vengono calcolate via CPU/GPU e una volta deciso che la sim è ok sono tutti tempi macchina. Più il PC è performante meno tempo ci mette a finire il calcolo. Qua il problem solving e l’esperienza la fa da padrone. Cerco sempre di non complicarmi la vita con simulazioni assurde e cerco di bilanciare al meglio i settaggi in modo da poter concludere la cosa in tempi “umani”. Dopo di chè si passa al render della scena nei vari pass: colore, ombre, riflessioni profondità ecc. Stessa cosa qua, tempi macchina di render dovuti al calcolo GPU. Una volta che ho tutti i pezzi inizio il compositing col video vero, aggiungo maschere, filtri ecc. E anche qua il processo è manuale e il risultato dipende molto dalla percezione dei colori che ognuno ha.

• Ti hanno mai invitato ad esporre qualche tua opera in manifestazioni artistiche, fiere o musei?

Si. nell’ultimo anno è capitato molte volte, mi arrivano spesso messaggi o inviti su instagram. Di solito mi informo, ma quasi sempre rifiuto. Credo che quello che faccio (ancora) non sia pronto per essere esposto. Sono anche stato invitato a partecipare alla Biennale di Firenze di quest’anno. Li ho rifiutato perchè mi hanno chiesto di pagare lo spazio espositivo. A mio parere è abbastanza triste invitare qualcuno a cena a casa tua e poi fargli pagare il coperto a fine serata.

 

 

Valentina Santinoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: